Carmine F. Milone, Tecnologo Alimentare

Miglioramento profilo nutrizionale prodotti

Tutte le persone sanno mangiare ma pochi sanno nutrirsi.

Partendo da questa affermazione, possiamo anche affermare che molti prodotti sono buoni da mangiare ma pochi sono nutrizionalmente validi.

L’industria alimentare si è concentrata per anni sul gusto dei propri prodotti spesso tralasciando il profilo nutrizionale che questi ultimi avevano. Si è quindi arrivati ad avere sui nostri scaffali prodotti eccezionali dal punto di vista sensoriale, capaci di stupire i consumatori con il proprio gusto ed invogliandoli al consumo. Questa strategia ha permesso a moltissimi prodotti ed industrie correlate di riscuotere un successo strepitoso su scala internazionale (pensate alla crema di nocciole più famosa al mondo, o alla bevanda gassata più conosciuta magari venduta dentro il fast food più noto). Questi prodotti sono irresistibili perché sovraccaricano le nostre papille gustative (che vanno letteralmente in tilt) ed inviano al cervello il segnale di mangiarne il più possibile.

Questa logica oggi continua a riscuotere un grande successo ma il mercato sta cambiando.

Con l’obesità riconosciuta come una delle principali malattie che porta alla morte (WHO), il trend di consumo dei prodotti alimentari sta decisamente virando verso scelte maggiormente consapevoli sotto diversi profili, tra cui quello nutrizionale.

Proporre dei prodotti che siano bilanciati nella quantità di carboidrati, proteine e grassi significa posizionarsi all’interno di un mercato in forte espansione che ha come consumatori target persone consapevoli dell’importanza di nutrirsi correttamente e per tanto disposte a spendere più denaro per comprare un prodotto migliore, più salutare.

Oltre al bilanciamento dei macronutrienti è possibile andare a sostituire i singoli ingredienti per ottenere un profilo nutrizionale maggiormente valido. Sostituire ad esempio le farine raffinate con quelle integrali, rimpiazzare i grassi saturi con quelli insaturi, diminuire il quantitativo di zuccheri aumentando il tenore di fibre… a seconda della tipologia di alimento da migliorare esistono diverse soluzioni per ottimizzare il profilo sensoriale del prodotto.

Tutte le modifiche al prodotto saranno valutate considerando, oltre che al miglioramento del profilo nutrizionale ed al gusto bilanciato, anche le strategie di marketing possibili al fine di pubblicizzare correttamente il prodotto.

Contattateci per esporre la vostra idea, riceverete un nostro riscontro sulle possibili strade da intraprendere per ottimizzare i valori nutrizionali dei vostri prodotti.